Resto al Sud, la legge di Bilancio 2019 estende gli incentivi ai professionisti e agli under 46

Con la legge di Bilancio 2019 viene innalzato il limite di età perla presentazione delle domande – che passa da 36 a 46 anni – e per la prima volta vengono estesi gli incentivi ai professionisti

L’obiettivo è rafforzare l’azione di sostegno e di stimolo all’imprenditoria meridionale messa in campo con Resto al Sud: ad oggi sono quasi 4.900 le domande presentate nelle otto regioni interessate: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

I giovani che vogliono restare o tornare nel Mezzogiorno possono contare su un mix agevolazioni che copre il 100% delle spese: 35% di fondo perduto e 65% di finanziamento bancario garantito dal Fondo di garanzia per le Pmi e coperto, per gli interessi, da un altro contributo.



Vai alla pagina dedicata a Resto al Sud