Indagine Confcommercio–GfK Italia: abusivismo, contraffazione e taccheggio fanno perdere 21,5 miliardi di fatturato

percezione criminalità

A commercio e pubblici esercizi nel 2017 l’illegalità  è costata in tutto 28,4 miliardi, il 3,3% in più dell’anno precedente.

Nel dettaglio 21,5 miliardi da imputare ad abusivismo, contraffazione e taccheggio, e 6,8 miliardi di costi da imputare a criminalità  e cybercriminalità .

Questi i dati, eclatanti, che emergono da elaborazioni e stime fatte dall’Ufficio Studi Confcommercio e diffuso in occasione della 5° Giornata nazionale di Confcommercio “Legalità  mi piace!”.

Leggi il report Confcommercio-GfK Italia sui fenomeni criminali in Sardegna