Grande interesse per la 1° edizione di imprenditrice day, organizzato dal gruppo Terziario Donna Confcommercio

Le imprenditrici del Terziario Donna di Confcommercio Sud  Sardegna hanno realizzato il 1° IMPRENDITRICE DAY presso il business center dell’aeroporto di Cagliari Elmas, lo scorso 17 novembre.

Il tema dell’evento “IL RITORNO AL FUTURO. UNA VERA IMPRESA” è un argomento di sicuro interesse e ha rappresentato un momento di confronto con le imprese al femminile, ma non solo, su diversi temi correlati all’impresa 4.0.

L’incontro, organizzato su modello di ‘talk show’, dove i relatori si sono alternati sottoponendosi in un salottino alle domande della giornalista moderatrice, ha analizzato in modo accurato l’attuale composizione del tessuto imprenditoriale provinciale in “rosa”, che rappresenta oltre il 22% dell’imprenditoria del sud Sardegna.


23559511_1638010672924862_8847683223554214871_n 23621515_1638046016254661_5025506573620658976_n 23622066_1638617699530826_8218227055968052676_n 23622540_1638045919588004_5319262395457588077_n 23658801_1638010639591532_5317579629401595655_n 23722387_1638010642924865_9093290488362492316_n 23754809_1638045936254669_3734349317439833239_n


 

Iscriviti al corso per Agenti e Rappresentanti di Commercio in partenza il prossimo 8 gennaio

Diventa imprenditore - settore vendite - copertina

Chiuderemo domani le iscrizioni per il corso abilitante per Agenti e rappresentanti di commercio (ARC), ultimo posto disponibile.

Il corsoriconosciuto dalla Regione Autonoma della Sardegna con determinazione n. 840/44 del 13.01.2017 – abilita all’esercizio delle attività di agente e rappresentante di commercio, nonchè di subagente, le figure tecnicamente qualificate per intraprendere un’attività di impresa nel settore delle vendite.

L’inizio delle lezioni è previsto per lunedì 8 gennaio 2018: 90 ore di formazione con i nostri migliori esperti e un anno di servizi Confcommercio inclusi nella quota di iscrizione.

Richiedi subito maggiori informazioni cliccando su questo collegamento

Approvato dal Consiglio dei ministri il decreto che taglia le commissioni per i pagamenti con Pos

money-card-business-credit-card-50987

Il Consiglio dei ministri ha approvato, in via preliminare, il decreto legislativo che taglia le commissioni interbancarie per i pagamenti con carta e bancomat tramite il Pos, sia per i micro-pagamenti sotto i 5 euro che quelli di importo maggiore.

Non solo, arrivano nuove sanzioni per chi non rispetta la riduzione delle commissioni e l’abbassamento da 150 a 50 euro della franchigia a carico dell’utente nei casi in cui avvengano pagamenti fraudolenti.

Il decreto recepisce la direttiva dell’Unione europea sui servizi di pagamento nel mercato interno (cosiddetta Psd 2 Payment services directive) e adegua la normativa nazionale al regolamento Ue relativo alle commissioni interbancarie sulle operazioni di pagamento basate su carta.

Per i pagamenti tramite carta di debito e prepagata la commissione interbancaria per ogni operazione di pagamento non può essere superiore allo 0,2% del valore dell’operazione stessa; per le operazioni tramite carta di credito la commissione interbancaria per operazione non può essere superiore allo 0,3% del valore dell’operazione.

Inoltre, il provvedimento detta requisiti tecnici e regole commerciali uniformi, allo scopo di rafforzare l’armonizzazione del settore e garantire una maggiore sicurezza, efficienza e competitività dei pagamenti elettronici, a vantaggio di esercenti e consumatori.

Nello specifico, il decreto amplia i diritti degli utenti dei servizi di pagamento, che beneficeranno ad esempio di un regime di responsabilità ridotta in caso di pagamenti non autorizzati, riducendo la franchigia massima a carico degli utenti da 150 a 50 euro e, per promuovere l’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici, conferma e generalizza il divieto di applicare un sovrapprezzo per l’utilizzo di un determinato strumento di pagamento (il cosiddetto “divieto di surcharge”).

15.09.2017

Nel 2017 i corsi sulla sicurezza sono gratuiti grazie all’EbTer

L’Ente Bilaterale Territoriale del Terziario della provincia di Cagliari, in collaborazione con Ascom Servizi Srl, la società di servizi di Confcommercio Sud Sardegna, organizza il roadshow “con l’Ente Bilaterale si lavora al sicuro” per promuovere la sicurezza nei luoghi di lavoro e alleggerire i costi delle aziende iscritte sia all’Ente che alla Confcommercio con percorsi formativi totalmente gratuiti.

Consulta subito il calendario dei corsi e richiedi maggiori informazioni:

Autorizzo il trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi del D. Lgs. 30 Giugno 2003 n. 196*

* I tuoi dati verranno utilizzati per tenerti informato sulla normativa relativa alla Sicurezza sul luogo di lavoro.

Frode in commercio al ristoratore che non indica nel menù i prodotti surgelati

Frode in commercio al ristoratore che non indica nel menù i prodotti surgelati

Con sentenza  34783/17 la Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso del titolare di un noto ristorante milanese condannato sia dal Tribunale di Milano, che dalla Corte di appello del capoluogo lombardo, a pagare 200 euro di multa perché, a seguito di alcuni controlli, risultava che sui menù non erano indicati i prodotti surgelati che, al contrario, venivano detenuti all’interno dell’esercizio.

Il reato ipotizzato è quello di frode fiscale, previsto dall’art. 515 del codice Penale, mentre è importante evidenziare, oltre al carattere penale del reato, come venga punita già la detenzione nella cucina dei cibi surgelati privi di indicazione, indipendentemente dall’inizio di una contrattazione o reale proposta con il cliente.

I giudici della terza sezione penale della Suprema Corte, ritengono valide le motivazioni del giudice di secondo grado: «La Corte d’appello ha fatto corretta applicazione dei più recenti e consolidati arresti secondo cui ai fini della configurazione del reato di frode in commercio non è necessaria la concreta contrattazione con un avventore, essendo integrato il reato, nella forma tentata, in presenza di detenzione all’interno di un esercizio per la ristorazione di alimenti surgelati destinati alla somministrazione, senza che nella lista delle vivande sia indicata tale qualità in assenza, oltretutto, di alimenti freschi essendo congelata la totalità delle provviste. Il contrasto interpretativo in ordine alla configurabilità dei tentativo di frode in commercio, peraltro risalente nel tempo (cfr. per la tesi opposta Sez. 3, n. 37569 del 25/09/2002, P.M. in proc. Silvestro, Rv 222556), risulta definitivamente superato dalla giurisprudenza più recente, ma ormai consolidata, di questa Suprema Corte, secondo la quale “anche la mera disponibilità di alimenti surgelati, non indicati come tali nel menu, nelle cucina di un ristorante, configura il tentativo di frode in commercio, indipendentemente dall’inizio di una concreta contrattazione con il singolo avventore” 

Tieniti For.te., formazione e crescita a costo zero per la tua impresa

Con gli Avvisi del Fondo For.te. è possibile finanziare la formazione dei dipendenti delle aziende del terziario.

For.Te. permette a tutti i datori di lavoro aderenti al Fondo di sviluppare la competitività della propria impresa attraverso interventi formativi a costo zero.

Di seguito il calendario dei prossimi corsi

Come usare i social e il web per acquisire nuovi clienti (12 ore): 13 e 27 settembre dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17

Docente: Maurizio Battelli – uno dei massimi esperti di marketing digitale, customer experience e social media in Sardegna.

Corso con un taglio pratico che prevede, oltre alle lezioni frontali, lo sviluppo di un piccolo progetto e tutto il supporto necessario tra la prima e la seconda lezione.

Imperdibile.

 

Inglese – Livello base –  (40 ore): dal 14 settembre, ogni martedì e ogni giovedì dalle 14,00 alle 16,30

Docente: Prof.ssa Dott.ssa Alessandra Loi – Docente di lingua inglese all’Università di Cagliari e docente presso il Centro Linguistico di Ateneo. Collabora abitualmente con le principali scuole private di inglese.

Corso per chi vuole acquisire i concetti base dell’inglese per garantire il supporto al cliente. Necessario.

 

E-commerce tradizionale e non convenzionale (12 ore): 4 e 11 ottobre dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17

Docente: Luigi Vargiu – CEO, Web Project Manager e Digital Strategic Planner di Strogoff, maestro nel garantire soluzioni a chi vuole ampliare il proprio business.

Corso per sviluppare le conoscenze necessarie per guadagnare dalla propria presenza online.

Il futuro è già arrivato.

 

Comunicazione per operatori front office (12 ore): 9 – 16 – 23 ottobre, dalle 9,00 alle 13,00

Docente Dott. Carlo Duò – Psicologo del lavoro e Consulente Risorse Umane per aziende quali Sky Italia, Apple Italia, Forte Village, Enel, Poste Italiane. Esperto riconosciuto a livello nazionale.

Corso per incrementare l’efficacia comunicativa e la gestione degli interlocutori difficili al primo approccio, quello più importante.

Essenziale.

 

HACCP (8 ore): 6 novembre, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18

Docente: Paolo Zucca – Ex comandante dei NAS, esperto di sicurezza e igiene alimentare e consulente Confcommercio in tema di igiene.

Corso di formazione obbligatoria per addetti e responsabili del settore alimentare prevista dal sistema HACCP.

Indispensabile.

 

 

Compila il form per richiedere una scheda informativa:

Autorizzo il trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi del D. Lgs. 30 Giugno 2003 n. 196.

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha pubblicato il vademecum “Io non ci casco!”

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha pubblicato il vademecum “Io non ci casco!”, un interessante strumento divulgativo a favore delle imprese, affinché siano adeguatamente informate e dunque in grado proteggersi da ricorrenti raggiri commerciali posti in essere ai loro danni.

Da oltre un decennio, infatti, in tutta Europa si assiste ad una serie di clamorosi inganni ai danni delle micro-imprese essenzialmente fondati su due strategie
A) IL TRUCCO DEL BOLLETTINO;
B) IL TRUCCO DEL MODULO.

Scarica il vademecum “Io non ci casco! per saperne di più.

24.03.2017

Rinnovato l’accordo per lo sblocco delle assunzioni nelle località turistiche

Il 2 maggio Confcommercio Sardegna ha rinnovato l’accordo con i sindacati per agevolare l’assunzione di lavoratori a tempo determinato nelle imprese commerciali e dei servizi.

L’accordo riguarda esclusivamente le aziende aderenti all’associazione che applicano il Ccnl del Terziario e che operano nei comuni costieri in cui gli esercizi commerciali hanno maggiori necessità di gestire i picchi di lavoro attraverso personale dipendente assunto con contratti a termine.

Sottoscritta con le organizzazioni dei lavoratori Filcams–Cgil, Fisascat–Cisl e Uiltucs–Uil, l’intesa segna un momento importante per le relazioni sindacali locali perché consente alle imprese commerciali di attivare contratti a termine dal 1 aprile e fino al 30 ottobre, per un massimo di 6 mesi, oltre il limite del 20% del numero dei lavoratori a tempo indeterminato.

Avviso di convocazione assemblea in seduta straordinaria e in seduta ordinaria

AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA GENERALE IN SEDUTA STRAORDINARIA ED IN SEDUTA ORDINARIA

L’assemblea generale dei associati è convocata, in seduta straordinaria, per il giorno giovedì 29 giugno 2017 alle ore 9,00 in prima convocazione, ed alle ore 10,30 in seconda convocazione presso la sede della Confcommercio Imprese per l’Italia – Sud Sardegna, via Santa Gilla, 6 – Cagliari, primo piano, con il seguente:

ORDINE DEL GIORNO

  1. Esame ed approvazione delle modifiche statutarie relative agli artt.21, 22, 24, 29, 34 e 44 del vigente statuto di Confcommercio Imprese per l’Italia – Sud Sardegna.

La relativa documentazione di cui all’ordine del giorno, che sarà esaminata dall’assemblea, è a disposizione degli associati presso la segreteria della sede sociale di via Santa Gilla 6, in Cagliari, nei normali orari d’ufficio (dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle 12,30 e dalle ore 15,30 alle ore 17,30 eccetto il venerdì pomeriggio).

L’assemblea generale dei associati è inoltre convocata in seduta ordinaria per il giorno giovedì 29 giugno 2017 alle ore 9,15 in prima convocazione, ed ore ore 11,45 in seconda convocazione presso la sede della Confcommercio Imprese per l’Italia – Sud Sardegna, via Santa Gilla, 6 – Cagliari, primo piano, con il seguente:

ORDINE DEL GIORNO

  1. Esame ed approvazione del bilancio consuntivo per l’anno 2016 di Confcommercio Imprese per l’Italia – Sud Sardegna.

La relativa documentazione di cui all’ordine del giorno, che sarà esaminata dall’assemblea, è a disposizione degli associati presso la segreteria della sede sociale di via Santa Gilla 6, in Cagliari, nei normali orari d’ufficio (dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle 12,30 e dalle ore 15,30 alle ore 17,30 eccetto il venerdì pomeriggio).

Si rammenta che la partecipazione all’assemblea, in seduta ordinaria e straordinaria, è subordinata al regolare versamento delle quote associative. L’associato impossibilitato a partecipare può rilasciare delega ad altro associato, il quale non può essere portatore di più di tre deleghe.

Le operazioni di verifica poteri per entrambe le sedute ordinaria e straordinaria avranno inizio alle ore 8,30 del giorno 29 giugno 2017 presso la sede della Confcommercio Sud Sardegna, via santa Gilla 6, primo piano.

Il presente avviso viene pubblicato sul periodico di informazione dell’Associazione, www.confcommerciocagliari.it, secondo quanto disposto dall’art.22, comma 4 del vigente statuto.

Il Presidente
Alberto Bertolotti

Allegati: